LUNGA VITA AL BOLEYN GROUND ! - Passione Stadi
Il Boleyn ground, lo storico stadio del West Ham, ha lasciato spazio a 800 appartamenti ma rimarrà sempre nel cuore di tutti gli appassionati di calcio.
stadio,boleyn ground,west ham,hammers,upton park
799
post-template-default,single,single-post,postid-799,single-format-standard,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,vertical_menu_enabled,qode-title-hidden,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,columns-4,qode-theme-ver-16.8,qode-theme-bridge,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.2,vc_responsive

LUNGA VITA AL BOLEYN GROUND !

“Long live the boleyn”, lunga vita al boleyn recita un murales che si trova proprio li dove fino a qualche anno fa sorgeva uno degli stadi più rappresentativi del calcio brittanico e dove ora invece trovano spazio 800 appartamenti suddivisi in 3 palazzi; Una storia vecchia, già vista con il Main Road del Manchester city prima e col glorioso Highbury dell’ Arsenal poi.

 

Il Boleyn ground, inaugurato nel 1904, prese questo nome perché a fianco sorgeva il Boleyn Castle, costruito nel 1544, così chiamato dopo il soggiorno di Anna Bolena , la seconda moglie di Enrico VIII. Era uno stadio di modeste dimensioni, “solo”  36 000  persone poteva contenere, ma l’atmosefera che si respirava li dentro era davvero unica.

Uno stadio del popolo, per una squadra del popolo, Upton Park ( altro nome in cui veniva chiamato) nasce in uno dei quartieri più poveri della capitale Inglese, una periferia multietnica dove la povertà va a braccetto con la criminalità e dove alla fine dell ‘800 i poveri lavoratori navali fondarono il “Thames Iron Workers Football Club”  un club calcistico finanziato in parte dai giocatori-operai ed in parte dall’azienda per cui lavoravano e che dopo qualche anno di attività passò al calcio professionistico cambiando il nome in quello attuale ma mantenendo sempre la sua filosofia operaia.

Nella sua lunga vita il vecchio Boleyn Ground riuscì a sopravvivere persino alle bombe della seconda guerra mondiale, ma si è dovuto arrendere al dio denaro ed al calcio moderno, ora rimane materialmente ben poco della vecchia casa degli Irons, ma se vi capita di andare nel distretto di Newham, nella Greater London,  vi accorgerete che la gente non lo dimenticherà mai, perché il West ham, forse, è molto più di una squadra e la sua casa, forse, era ma rimarrà sempre molto più di uno stadio..

No Comments

Post A Comment